Cambiamenti climatici, Clima e ambiente, energie rinnovabili

5 consigli per essere eco-responsabili in cucina

5 consigli per essere eco-responsabili in cucina

By daniele

La cucina è il luogo della casa in cui è facile apportare piccole modifiche per essere più ecosostenibili. Che si tratti di riciclo, antispreco, zero waste o utilizzo di prodotti sostenibili, tutti i piccoli gesti quotidiani hanno un impatto! Ecco alcuni consigli essenziali per una cucina eco-responsabile.

5 comportamenti sostenibili in cucina

1. Evita gli sprechi regolando le quantità

Per evitare di buttare via, evita di consumare troppo. Forse è il momento di rivedere il modo di fare spesa, imparando ad acquistare solo ciò di cui hai bisogno. Risparmierai anche denaro. Non è necessario acquistare una lattina di ceci da 800 g, se ad esempio ne servono solo 500 g. Metti quello che ti serve nella tuo carrello e il gioco è fatto!

Inoltre, il trucco prima di fare la spesa: mangia! Andare a fare la spesa affamato è una pessima idea perché vuoi comprare di tutto ed è quello che a volte finisci per fare. Solo che questi prodotti, alla fine, non ti danno tanta voglia o non hai voglia di cucinarli o non hai tempo di cucinarli prima che scadano. Sicuramente finiranno nella spazzatura…

2. Non buttare gli scarti delle verdure

Ci sono molte ricette per utilizzare gli scarti delle verdure, ad esempio puoi cuocere gli scarti delle verdure in acqua bollente per ottenere un brodo vegetale saporito e nutriente oppure puoi frullarli insieme a un filo d’olio e spezie e ottenere salse e pesti per condire la pasta.

3. Conservare gli alimenti in imballaggi a zero rifiuti

Siamo stanchi degli imballaggi in plastica che riempiono i nostri sacchi della spazzatura (di plastica) e che dobbiamo svuotare ogni giorno. Ma non sai come bandirli davvero dalla tua cucina? Ricicla i tuoi barattoli di vetro! Li abbiamo tutti nella nostra credenza, quindi invece di buttarli via una volta consumati, ricordati di lavarli e riutilizzarli per conservare i tuoi piatti. È una soluzione pratica ed economica per conservare in frigo gli avanzi di pasti o preparazioni. A volte non è necessario essere complicati per essere zero rifiuti!

4. Evita le bottiglie di plastica

Se ti dicessimo che l’acqua in bottiglia può costare fino a 100 volte di più dell’acqua del rubinetto. Questo giro d’affari supera i 150 miliardi di euro, ma non è tutto: zoomando ancora un po’ sul processo produttivo, osserviamo che per fabbricare una sola bottiglia servono 100 ml di olio e 2 litri di acqua… E circa 1.000 anni per una plastica bottiglia a degradarsi in natura. La soluzione? Installare degli appositi filtri sotto il proprio rubinetto, per avere dell’acqua pura e buona in casa.

4. Lavare i piatti senza inquinare

In media vengono utilizzate 20 spugne industriali all’anno. Con la spugna lavabile, game over per le spugne sintetiche usa e getta! Cucita con un assemblaggio di iuta (lato antigraffio) e schiuma di cotone (lato spugna) questa spugna ecologica è lavabile in lavatrice e quindi dura 20 volte di più di una spugna convenzionale!

Syrus