Cambiamenti climatici, Clima e ambiente, energie rinnovabili

Come rendere la tua casa più ecologica

Come rendere la tua casa più ecologica

By tiziana

Risparmiare denaro richiede di sostenere alcune spese. Ma quali sono i lavori e gli allestimenti da realizzare? Quali attrezzature si possono acquistare?

Come sistemare l’esterno

Ci pensiamo molto poco, ma la disposizione esterna di una casa può avere un forte impatto termico. Piantare piante decidue nel proprio giardino ha un duplice interesse: in estate le foglie proteggeranno la casa dai raggi del sole e la manterranno fresca. Al contrario, una volta che le foglie saranno cadute in autunno, i raggi del sole potranno passare attraverso i rami spogli e riscaldare la casa. Un altro vantaggio dei materiali naturali come il legno: optare per un terrazzo in legno anziché in cemento ti impedirà di accumulare calore in estate.

Isolamento

Per rendere ecologica una casa, l’isolamento del tetto è il primo step. Anche finestre, pareti e pavimenti bassi isolanti sono importanti. L’isolamento esterno è la soluzione più efficace. Una volta che l’appartamento è ben isolato, è anche importante concentrarsi sulla ventilazione e garantire la qualità dell’aria. Una buona ventilazione assicurerà l’evacuazione dell’umidità, degli inquinanti e delle particelle emesse all’interno dell’alloggio.

Scegli l’energia rinnovabile per il riscaldamento

Le pompe di calore sono efficienti ed economiche. Distinguiamo:

  • Pompe di calore geotermiche che utilizzano le calorie immagazzinate nel terreno o nelle falde acquifere
  • Pompe di calore aerotermiche che estraggono calorie dall’aria
  • Riscaldamento a legna (camino, stufa a legna o a pellet, ecc.)

Produci la tua elettricità

L’installazione di pannelli solari fotovoltaici sul tetto della tua casa può permetterti di generare la tua elettricità. Questa energia può essere consumata per il fabbisogno domestico o venduta a un distributore di energia. Più che di casa ecologica si parla addirittura di casa ad energia positiva nel caso in cui l’energia prodotta sia maggiore di quella consumata.

Eco-gesti: gesti quotidiani verdi

Non c’è bisogno di investire un solo euro, qui la leva sei tu. Abbassare la temperatura di riscaldamento, scollegare gli elettrodomestici in standby, ecc.

Riscaldamento e produzione di acqua calda

Nei consumi energetici delle abitazioni, il riscaldamento è senza dubbio sul primo gradino del podio. Pensare di spegnere il riscaldamento quando si è fuori casa e di spegnerlo in primavera e in autunno può portare a un notevole risparmio energetico. Negli ambienti occupati, la temperatura di riscaldamento consigliata è compresa tra 17°C e 19°C. Per quanto riguarda le camere da letto, si consiglia un termostato regolato a 17°C. Per lo scaldabagno, l’impostazione della temperatura consigliata è compresa tra 55°C e 60°C. Si noti che la manutenzione annuale è obbligatoria per le caldaie a gas, olio e legna. Oltre alla sicurezza, una manutenzione regolare consente di risparmiare dall’8 al 12% di energia.

Risparmia denaro facendo un uso migliore dei tuoi elettrodomestici

Il frigorifero e il congelatore possono consumare eccessivamente se non vengono scongelati regolarmente. Assicurati anche di pulire la griglia situata sul retro, così come le guarnizioni degli apparecchi, e non mettere stoviglie calde in questi apparecchi. Aspetta che siano fredde per inserirle. Un altro consiglio per consumare meno, tenere questi elettrodomestici freddi lontano dalle sorgenti di calore, come: forni, termosifoni e altre piastre elettriche. Per ottimizzare l’utilizzo di lavatrici e lavastoviglie, farle funzionare solo quando sono piene. Scegli i lavaggi a bassa temperatura e i programmi “eco”. Infine, quando possibile, asciuga il bucato all’aperto o in una stanza ventilata anziché utilizzare un’asciugatrice ad alta intensità energetica.

Attenzione ai dispositivi in ​​standby

Computer, televisione, stampante, ecc: decine di dispositivi in ​​standby, sono tutte spie che restano accese… per niente. Le prese multiple commutate sono un ottimo modo per collegare e scollegare più dispositivi contemporaneamente. Le prese multiple con interruttore consentono di risparmiare fino al 10% di elettricità. Un gesto ecologico ed economico.

Ottimizza la tua illuminazione

Per evitare di utilizzare inutilmente l’elettricità nell’illuminazione, sfrutta al massimo la luce naturale installando una scrivania, un divano e una poltrona vicino a una finestra o a un bovindo. Quando ti attrezzi, scegli le tonalità chiare. Faranno entrare più luce. Infine, pensa a spolverare le lampadine per aumentare la luminosità e, naturalmente, a spegnere la luce quando esci da una stanza.

Risparmiare acqua

Chiudere l’acqua per lavarsi i denti o lavare i piatti, preferire la doccia alla vasca, installare un WC a doppio sciacquone sono piccoli gesti da compiere quotidianamente. È anche importante non gettare prodotti tossici nel lavandino o nel water. Vernici, farmaci e solventi possono essere responsabili di un pericoloso inquinamento che sarà difficile e costoso da trattare.

Syrus