Cambiamenti climatici, Clima e ambiente, energie rinnovabili

Grean Deal: obiettivi e funzionamento

Grean Deal: obiettivi e funzionamento

Le proposte del nuovo “Green Deal” richiedono che le politiche pubbliche affrontino il cambiamento climatico insieme al raggiungimento di altri obiettivi sociali, come la creazione di posti di lavoro e la riduzione delle disuguaglianze economiche.

La transizione può avere successo solo se condotta in modo equo e inclusivo. Per la sua realizzazione dal costo di 1 trilione di euro si attinge sia dal bilancio dell’UE che dal programma InvestEU in grado di generare 100 miliardi di euro di finanziamenti. Questo “contratto verde” sarà disponibile per le regioni e i settori che dipendono dai combustibili fossili o dai processi ad alta intensità di carbonio per convertirli a modalità di produzione più sostenibili.

Gli parole chiave del Green Deal dell’UE sono:

– Interventi per il clima.

– Energia pulita.

– Industria sostenibile.

– Costruzioni e ristrutturazioni ecocompatibili.

– Mobilità sostenibile.

– Lotta all’inquinamento.

– Salvaguardia della biodiversità.

  • Ricerca e sviluppo
  • Ridurre le emissioni CO2

Il Green Deal dell’UE richiederà un significativo riorientamento dell’economia dell’UE verso un modello con basse emissioni di carbonio. Ciò comporta il rischio di una rilocalizzazione delle produzioni a causa delle emissioni di carbonio. La Commissione ha valutato l’eventualità di spostare la produzione dall’UE in altri paesi con minori problemi di emissioni, o di risolvere con l’importazione.  

Il Green Deal può essere inquadrato come una nuova strategia di crescita e una nuova tabella di marcia per rendere sostenibile l’economia dell’UE e consentirle di realizzare l’impegno sottoscritto con l’accordo di Parigi. 

L’obiettivo centrale di tale accordo è rafforzare la risposta globale alla minaccia del cambiamento climatico perseguendo l’obiettivo di limitare al di sotto dei 2 gradi Celsius il riscaldamento medio globale rispetto al periodo pre-industriale, puntando quindi a un aumento massimo della temperatura pari a 1,5 gradi Celsius. Il cambiamento climatico rimane una questione politica fondamentale a livello nazionale e analogamente a livello dell’UE, per questo la Commissione ha lanciato il Green Deal europeo.