TECHNOLOGY, INTERNET TRENDS, GAMING

L’economia circolare per essere green

L’economia circolare per essere green

L’economia circolare è un modello di produzione e consumo che garantisce una crescita sostenibile nel tempo. Come suggerisce subito il nome, l’essenza primaria di questa filosofia è che le risorse vengano mantenute all’interno di un ciclo economico il più a lungo possibile. Tale modello ci permette di guidare l’ottimizzazione delle risorse, di ridurre il consumo delle materie prime e di recuperare i rifiuti riciclandoli o dandogli una seconda vita come nuovi prodotti.

L’obiettivo dell’economia circolare è quindi quello di sfruttare al meglio le risorse materiali a nostra disposizione applicando tre principi fondamentali: ridurre, riutilizzare e riciclare. In questo modo si allunga il ciclo di vita dei prodotti, si utilizzano gli scarti e si stabilisce nel tempo un modello di produzione più efficiente e sostenibile. L’idea nasce proprio dall’osservazione della natura, dove tutto ha valore e viene utilizzato. Per esempio in natura anche i rifiuti diventano una nuova risorsa, basti pesare al letame come fertilizzante.    

L’economia circolare stabilisce una connessione tra progresso e ambiente attraverso un modello di produzione e consumo più sostenibile in cui le materie prime sono conservate più a lungo nei cicli produttivi e possono essere utilizzate ripetutamente, generando quindi molti meno rifiuti.

I benefici dell’applicare l’economia circolare sono numerosi:

– Si protegge l’ambiente riducendo le emissioni e minimizzando il consumo delle risorse naturali producendo meno rifiuti.

– Viene favorita l’economia locale incoraggiando modelli di produzione basati sul riutilizzo dei rifiuti come materia prima.

– Si stimola lo sviluppo di un nuovo modello industriale, più innovativo e competitivo, con una maggiore crescita economica e più occupazione.

 

Il riutilizzo delle risorse locali, inoltre, può portare a una minore dipendenza dalle materie prime importate.

L’economia circolare dovrebbe essere dunque adottata da tutti al fine di rafforzare la competitività globale, promuovere una crescita economica sostenibile e creare nuovi posti di lavoro.