Cambiamenti climatici, Clima e ambiente, energie rinnovabili

Come ridurre la tua impronta ecologica?

Come ridurre la tua impronta ecologica?

By daniele

L’ecologia e la conservazione dell’ambiente sono da molti anni al centro di numerosi dibattiti. Sempre più italiani, infatti, stanno cercando, nel proprio piccolo, di cambiare il loro modo di vivere per adottare un approccio eco-responsabile. Ma cosa fare concretamente? Risparmiare energia, realizzare prodotti fatti in casa, ridurre gli sprechi: scopri 5 semplici modi per ridurre quotidianamente la tua impronta ecologica.

1. Risparmia energia

Risparmiare energia e prendersi cura dei propri consumi di acqua o elettricità rimane uno dei modi più sicuri per ridurre la propria impronta ecologica, a casa, su base giornaliera. Piccoli gesti e semplici riflessi possono aiutarti in questo passo positivo per il pianeta, ma anche per il tuo budget. Perché al di là dell’aspetto ecologico, risparmierai sulla bolletta energetica.

L’acqua

Per risparmiare acqua, evita di fare il bagno e cerca di fare brevi docce. Allo stesso modo, quando lavi i piatti o ti lavi i denti, assicurati di chiudere il rubinetto non appena necessario per non far scorrere l’acqua inutilmente. Infine, un altro consiglio per risparmiare più acqua: nei wc, installare uno scarico a doppio flusso per non consumare 10L d’acqua ogni volta.

Elettricità

Quando si tratta di elettricità, cerca di sfruttare al meglio la luce naturale durante il giorno. Ad esempio, disponendo i mobili nelle stanze in modo da non ostruire la luce. Se fai il telelavoro, siediti anche vicino a una finestra.

In generale, ricordati di spegnere la luce durante il giorno e non appena esci da una stanza. Inoltre, per risparmiare elettricità, puoi installare lampadine a basso consumo energetico. Offrono una buona luminosità e una lunga durata.

2. Crea i tuoi cosmetici e prodotti per la pulizia

I prodotti cosmetici o per la pulizia venduti nei negozi contengono molti prodotti inquinanti: solventi, alcol, prodotti petrolchimici, ecc. Realizzare da soli questi prodotti per la casa o per la cura è quindi un ottimo modo per ridurre la propria impronta ecologica.

Sempre più persone si rivolgono a questo tipo di prodotti fatti in casa. Dentifricio, sapone, shampoo o anche bagnoschiuma e detersivo per piatti: troverai facilmente ricette semplici per preparare da solo questi prodotti cosmetici e di pulizia. Ad esempio, per pulire la casa, tutto ciò che serve è aceto bianco, bicarbonato di sodio e sapone nero.

3. Evita i prodotti monouso

Tovaglioli di carta, bottiglie di plastica, batuffoli di cotone, capsule di caffè… I prodotti monouso sono onnipresenti nella nostra vita quotidiana, dalla cucina al bagno. Tanti rifiuti che si accumulano nei nostri bidoni della spazzatura, alcuni dei quali, gettati nell’ambiente, possono impiegare diversi secoli per degradarsi.

Prova il più possibile a passare a oggetti riutilizzabili. Quando fai la spesa, invece di prendere una busta di plastica, usa una borsa di tessuto – una tote bag – o una borsa della spesa. Sostituisci la bottiglia d’acqua nella borsa con una piccola borraccia. Durante i picnic, bandisci le posate di plastica e i tovaglioli usa e getta. Porta le posate da casa e usa invece dei tovaglioli di stoffa. Gli esempi sono numerosi. Tutto quello che devi fare è apportare alcune piccole modifiche alla tua vita quotidiana.

4. Vendi o regala ciò che non viene più utilizzato

Sempre con lo stesso obiettivo di evitare sprechi e consumi eccessivi, vendere o regalare le cose che non usi più è un buon modo per ridurre quotidianamente la tua impronta ecologica. Che si tratti di vestiti, mobili o elettronica: dai loro una seconda vita e riduci i tuoi sprechi. Ci sono molti siti in vendita tra privati ​​su Internet, come Vinted. Puoi anche donare quello che non usi più a un’associazione. Stai facendo un grande gesto oltre a ridurre il tuo impatto ecologico.

5. Cucina i prodotti freschi

Rivedere le tue abitudini culinarie può aiutare a ridurre la tua impronta ecologica quotidiana. Ciò comporta, tra l’altro, l’acquisto di prodotti freschi e la loro cottura. Oltre a preparare piatti sani e gustosi, ridurrai notevolmente l’uso di involucro di cartone, film plastico, alluminio o cibo in scatola.

Syrus