Milano Citywave è la vera città del futuro?

Milano Citywave è la vera città del futuro?

13 Ottobre 2021 0 By germana

Ci stiamo avvicinando verso un futuro sempre più green, con attenzione alle tecnologia all’avanguardia e alle energie rinnovabili. In questo contesto si inserisce Milano Citywave, cui viene spontaneo chiedersi: è forse la città del futuro? È indubbio che le cose cambieranno e che si rinnoveranno, dal momento in cui è sempre più necessario puntare sulle energie rinnovabili per evitare che l’inquinamento globale arrivi a un livello potenzialmente dannoso, come già del resto sta accadendo.

Milano è una delle metropoli più in vista in Italia, ed è perfettamente naturale che voglia crescere all’insegna di un futuro sostenibile. L’impatto zero è un obiettivo ambizioso, ma non irrealizzabile, senza contare che è l’unico modo per sostenere l’ambiente. Citywave va a riqualificare l’area Citylife ed è praticamente il futuro della città.

Il cantiere di Milano Citywave è ormai partito

La data di inizio dei cantieri del futuro era stata fissata all’8 settembre, e così è stato. La posa della prima pietra ha permesso di sentirci molto elettrizzati all’idea che qualcosa si stia finalmente muovendo verso il modo giusto. L’edificio in realizzazione, infatti, completerà il complesso di CityLife, che ormai è uno dei più importanti della città.

Il progetto è stato curato da Bjarke Ingels Group, che è uno degli studi di architettura più all’avanguardia del mondo. Fondato nel 2005 da Bjarke Ingels a Copenaghen, al momento è uno dei più richiesti grazie alla possibilità di implementare nell’architettura dei concept essenziali. Ci riferiamo al miglioramento della qualità della vita e della sostenibilità. 

La sostenibilità di Citywave a Milano

Alimentato al 100% da fonti rinnovabili, Citywave avrà due edifici, che si chiameranno West ed East. Oltre a essere rivestiti dai pannelli fotovoltaici, sarà presente un parco fotovoltaico con 11.000 mq di pannelli. Questo dopotutto è il futuro del nostro pianeta, e lo sappiamo molto bene, viste le ricerche degli scienziati e dei ricercatori che stanno ponendo sempre una maggiore attenzione verso la filosofia green.

L’installazione dei pannelli fotovoltaici, però, non sarà l’unica grande novità. Nella struttura, infatti, si cercherà di raccogliere e riutilizzare l’acqua piovana. Infine, sarà anche presente un bello spazio verde, in cui tutti potranno divertirsi e stare a contatto con la natura. Un aspetto da non sottovalutare assolutamente in una metropoli d’asfalto che è Milano.

Tra design e qualità della vita

Il CityWave rappresenterà un edificio direzionale di ultimissima generazione. La torre non sarà verticale, ma orizzontale e andrà a completare la CityLife. L’architettura ovviamente è stata studiata nei minimi dettagli per offrire il massimo dell’eleganza e della modernità. Non è solo un appagare l’occhio, però, è molto di più: i servizi e la qualità del quartiere – così come della città in generale – saranno nettamente migliorati. Possiamo aspettarci grandi cose da CityWave: il nostro futuro ci aspetta.