TECHNOLOGY, INTERNET TRENDS, GAMING

4 consigli per limitare l’uso dell’aria condizionata

4 consigli per limitare l’uso dell’aria condizionata

L’installazione di un condizionatore in casa rende sicuramente più piacevoli le calde giornate estive… ma se questa apparecchiatura è preziosa, come tutti gli elettrodomestici, consuma energia. Stai tranquillo, ci sono modi semplici per tenere sotto controllo questo consumo di energia. Leggi i nostri consigli per limitare l’uso dell’aria condizionata in casa.

Come usare il condizionatore in estate e ridurre i consumi

Usare il condizionatore in modo corretto ha un duplice risvolto positivo: non danneggia la salute e nemmeno il tuo portafogli!

1. Fai un uso intelligente

Innanzitutto, per sfruttare al meglio il proprio climatizzatore, senza causare un inutile aumento dei consumi, si consiglia di non superare gli 8°C di differenza tra l’interno e l’esterno della casa. In questo modo si evita di consumare troppe energie e, soprattutto, di sottoporre il proprio corpo a variazioni di temperatura eccessive. Inoltre, è importante mantenere le porte e le finestre della stanza ben chiuse quando il condizionatore d’aria è in funzione. Ciò impedisce l’ingresso di calore esterno e il consumo eccessivo delle apparecchiature. Quando esci di casa ricordati di spegnere il condizionatore. Non è necessario lasciarlo acceso se non c’è nessuno in casa. Inoltre, quando lo riaccendi, non portare il termostato al minimo, non accelererà il calo delle temperature nella stanza.

2. Posizionare correttamente il condensatore

Per limitare l’uso del condizionatore ed evitare di consumare troppa energia, il condensatore deve essere posizionato correttamente. Questa è l’unità situata fuori casa, responsabile dell’evacuazione dell’aria calda. Il funzionamento ottimale dell’intero impianto di climatizzazione dipende in parte dal corretto posizionamento di questo elemento. Per sapere dove posizionare il condensatore, assicurati di osservare le seguenti linee guida:

  • Non montarlo capovolto;
  • Non esporlo alla luce diretta del sole oa vento forte;
  • Non posizionarlo contro la direzione del vento;
  • Verifica che lo scarico dell’aria calda non sia ostruito da un ostacolo, come un muro, piante, ecc.;
  • Non posizionarlo vicino a un altro condensatore: potrebbe evacuare l’aria calda su quest’altra installazione e viceversa;
  • Rispetta la distanza minima richiesta dal costruttore tra la parete di installazione e l’unità.

3. Non trascurare la manutenzione

La manutenzione annuale è fondamentale per limitare l’uso del vostro condizionatore e, soprattutto, per evitare un consumo eccessivo di energia delle vostre apparecchiature. Questo intervento è obbligatorio una volta all’anno e deve essere effettuato da un professionista. Ma la manutenzione della tua attrezzatura non dovrebbe limitarsi a questo. È necessario pulire regolarmente il condizionatore e soprattutto i filtri che si intasano abbastanza rapidamente. Si consiglia di farlo ogni due o tre settimane. Alcuni modelli di condizionatori d’aria sono addirittura dotati di segnali luminosi che indicano che è necessaria la pulizia. Oltre ai filtri, puoi lavare anche la bacinella della condensa, che raccoglie l’acqua quando l’aria condizionata è in funzione. È sufficiente una semplice pulizia con acqua tiepida. Un’altra azione da intraprendere: spolverare i blocchi interni ed esterni del condizionatore d’aria con un panno morbido. Una manutenzione regolare aiuta a preservare la qualità dell’aria in casa e previene lo sviluppo di muffe e batteri che possono causare problemi respiratori. Il tuo condizionatore manterrà così buone prestazioni energetiche.

4. Controllare l’isolamento e la ventilazione

Una casa ben isolata e ventilata influisce direttamente sulle prestazioni del tuo condizionatore d’aria ed evita un consumo eccessivo di energia. Un buon isolamento, infatti, può far risparmiare fino a 5°C di temperatura interna e ottenere un notevole risparmio energetico, che può raggiungere il 20% sulla bolletta energetica. Tutt’altro che banale! Allo stesso modo, una buona ventilazione all’interno della casa aiuta a ridurre l’umidità e di conseguenza, a portare una sensazione di freschezza. Questo ti permetterà di gestire al meglio l’uso del tuo climatizzatore.